16/04/11 - Cogoleto - Cavalieri di San Giorgio RFC vs XV delle due Riviere PDF Print E-mail

DAL CAMPO M. CALCAGNO DI COGOLETO

in occasione della partita

TRA

CAVALIERI DI SAN GIORGIO RFC 

e

 

XV DELLE DUE RIVIERE

ovvero selezione gallo – ingauna - recchellina

*

Il consueto resoconto dell’incontro disputato dai Cavlieri di San Giorgio a cura della C. N. N. (Cavaliers News de Noantri) in questa occasione verrà redatto in forma ridotta ed essenziale, senza commento a margine. Chi scrive è stato autorizzato dal Comitato di Redazione che ha promosso lo stato di agitazione a seguito dell’indebita e pesante ingerenza di un rappresentante del Min.Cul.Pop. inopinatamente critico verso le scelte operative estetiche finora attuate dalla testata.

 

.

“Il C.d.R. nel ribadire la propria autonomia ed indipendenza di giudizio nell’ambito di una costruttiva dialettica fra le parti tutte e consapevole di essere stato destinatario di una gravissima offesa che non trova fondamento in nessuna norma del vivere civile e democratico, da sempre sostenitore dei valori più volte difesi ed attuati anche a costo di pesanti sacrifici autorizza la divulgazione di pochi essenziali cenni sull’evento appena concluso.”

.

La partita, dipanatasi su tre tempi da 20 minuti ciascuno, ha visto:

CAVALIERI GIOCATORI: Renzi, Torre, Saturnino, Felice Gropplero, Selva, Zucchi, Nicosia, Martino, Calandri, Tabor, Galiberti, Berlingeri, Conti, Capalbo, Micco, Barelli, Lerda, Crotti, Rocca, Parodi, Boero, Mangiapanello e Corinni.

CAVALIERI IN LIBERA USCITA: Fusco, Ugolini, Morasso e Nardi.

ARBITRO: Cavina da Cogoleto.

PUNTEGGIO: 3 a 2 per i Cavalieri con mete di Capalbo, Tabor e Martino.

AMMONITI o ESPULSI: 0

MORTI: 0

FERITI: 1, il solito GiBo.

DISPERSI: 1, Franz Gropplero che alcuni giurano di avere visto militare nelle fila avversarie. La notizia non è stata confermata ed il dubbio sulla effettiva presenza del Nostro è più che legittimo posto che il Gallo blu vestito in questione, specialmente quando si è schierato a mediano di apertura, non ha fatto bella mostra di sé impapocchiando poco e male.

ASSENTI: Ratto, Marubbi, Donati, Rettagliata, Scarpa, L & G Arnulfo, Mantovani, Wizard, Pizzagalli, Elies, Patrone, Buffa, Barbagelata, Martuccelli, Sollazzo, Raul e Ciro.

TERZO TEMPO: Cavina in cabina di regia e Martino alle manopole della spina.

CAVALIERE DEL MATCH: Maugho Baghelli.

NEW ENTRY: Tabor, cui la redazione tutta augura felice e lunga permanenza nei ranghi arlecchini.

RIENTRI: CALANDRI, come sempre ricco d’ingegno e pien d’ogni magagna;

MARTINO E MICCO che, a lungo nel dubbio se prendere nastolate come ballerine – con ciò assecondando quella vena di omosessualità sotto traccia che in molti possiedono – o darle come ruggers hanno per il momento scelto la seconda opzione (dura nastola sed nastola). 

.

Ziotarzàn

.

Post Scriptum

L’attuale scrivente non fa parte del Comitato di Redazione da cui sente comunque di dover prendere le distanze e non intende sottostare ai diktat da questo imposti. Di conseguenza intende spendere parole di elogio per i cugini che dalla Francia, da Imperia, da Parabiago, da Borgo San Dalmazzo e da Recco sono giunti a festeggiare degnamente questa giornata di amicizia e di rugby. Bisognerebbe che eventi del genere si verificassero più spesso e si rinsaldassero ancora di più i coriacei vincoli già esistenti. E’ stata una bella giornata anche se in parte offuscata dall’incidente occorso al nostro Gibo. Ad Maiora.

Non di meno ringrazia l'autore [Ziotarzàn] per l'ausilio prestato nel trovar corrette parole in cadenzata prosa tali da offrir a coloro tutti che di rugby voglion godere.

F. K. v G.

 

 

Who's Online

    We have 11 guests online


Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, Websytz hosting. Valid XHTML and CSS.