07/06/08 - 2° torneo Repubbliche marinare PDF Print E-mail
Written by Administrator   

NAPOLI, 7 giugno 2008

Del secondo Torneo delle Repubbliche Marinare si ricorda soprattutto la bella gita ad Amalfi e la spettacolare colazione nell’albergo accanto al Maschio Angioino scelto come quartier generale dei Cavalieri.

Sul campo si poteva dare e fare di più. Sono arrivate tre sconfitte, conseguenza inevitabile della poca organizzazione di gioco – per non parlare dell’impreparazione atletica – con cui siamo arrivati all’appuntamento di fine stagione. Vale la pena di sottolineare che con i biancocraciati genovesi ha esordito un certo Marc Pujolle, 46 anni, cugino acquisito del Narvalo, che è stato seconda linea e pilone della Nazionale francese e pure dei Barbarians, ma che alla resa dei conti non ha forse inciso come molti si attendevano.

Il primo match con Venezia è stato dominato per lunghi tratti però ci siamo fatti infilare come dilettanti in alcune prime fase di gioco – regolarmente da mischie ordinate con incroci tra apertura e primo centro -, e subire delle mète in questo modo ci ha demoralizzato assai. Nel secondo incontro ci si attendeva un pronto riscatto: ma Pisa ci ha battuto due volte. Sul campo e sul piano morale, dimostrando che con determinazione ed umiltà si può arrivare dovunque: infatti, alla fine il Torneo se lo sono aggiudicato i neri toscani. La terza partita, quella con il Napoli, si era chiusa in pareggio nel primo tempo: nella ripresa tuttavia i partenopei hanno inserito alcuni giocatori decisamente giovani – per quanto con più di 35 anni, e dunque perfettamente in regola – che ci hanno letteralmente travolto. E’ stata una prova dura e per certi versi amara, diciamo una bella lezione da cui prendere spunto per ripartire.

Dal vostro inviato Narvalo

 

 

 

Who's Online

    We have 7 guests online


Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Template, Websytz hosting. Valid XHTML and CSS.