03/11/2018 - ASTI - Torneo del Tartufo Print
Written by Administrator   

DALLA CITTADELLA DEL RUGBY DI ASTI
il 3 novembre 2018, ore 14.30, 15°, pioggia
in occasione del Torneo del Tartufo


*

Hanno risposto ai buccinatores Matteo Galliano e Gaetano Nostro che tanto si sono prodigati per il reclutamento e dal cui impegno è dipesa la possibilità di portare in trasferta una formazione votata all’euforia giovanile: Gropplero I capitano di giornata, Avigliano, Baldi, Baccigalupo, Balducci, Berlinghieri, Cavallo, Cavalleri, Felici, Ferrè, Galliano, Juvara, Martino, Micco, Morasso, Odone, Oliveri, Nostro, Palazzo, Parodi, Sardi, Strianese, Vassallo, Zecht.


*

Tre partite da due tempi di 15 minuti l’uno inquadrate in un torneo ben organizzato dagli ospiti Thaka Tani di Asti ma purtroppo inficiato dall’insipienza e dall’incompetenza dei due arbitri presenti: 1) il Grigiomagliato, che a sprazzi ha dato la netta sensazione (solo la sensazione però!!) di voler favorire una formazione a danno di altre, è riuscito a buttare fuori Kaiser Franz per le sue colorite rimostranze; 2) l’altro, quello Rossomagliato, chiaramente alla sua prima conduzione in assoluto, è riuscito ad andare oltre a tutto, a qualsiasi regola a qualsiasi concezione del rugby fischiando spesso ed a casaccio.

*

Cavalieri Vs Thaka Tani Asti 2-1 con mete di Cavallo e Cavalleri;

Partita pesante per la mole degli avversari che l’hanno impostata su continue ma inutili percussioni, senza mai dare aria alla palla. Baccigalupo, Cavallo, Balducci e Martino hanno fatto vedere sprazzi di gioco degni di migliori platee.

*

Cavalieri Vs Gnari di Brescia 0-0

Pareggio dovuto alle stramberie del prefato arbitro Rossomagliato che ha immotivatamente interrotto due azioni arlecchine destinate a concludersi in meta. Avversari solidi in difesa con una buona organizzazione di gioco. Quando hanno avuto la palla hanno dimostrato di saperla giocare con perizia e velocità.


*

Cavalieri Vs Cinghial di Como 1-1 con meta di Baccigalupo

Bella partita sofferta e combattuta contro avversari competenti e veloci.
Si deve segnalare il prezioso apporto fornito dai Cugini di Recco, il rientro di Andrea Baldi e di Valentino Avigliano, le performances di Jacopo Martino assoluto mattatore del simpatico terzo tempo in cui i convenuti hanno apprezzato un rancio ottimo ed abbondante. Tutti i presenti ed i Vecchi salutano con simpatia il brillante esordio in maglia arlecchina di Rob Zecht per adesso battezzato provvisoriamente sohn aus elysium.

 

Per C.N.N.
Il sciur Pilun da li belli braghi bianchi